1. Il Ciclo per la Licenza in Antropologia Teologica comprende un biennio dedicato allo studio delle materie fondamentali e di corsi monografici opzionali, secondo preferenze, linee di specializzazione e seminari. Esso si conclude con l’esame De Universa e la Dissertazione di Licenza. L’intero piano di studio consiste in un minimo di 120 ECTS.
  2. Per l’iscrizione si richiede il titolo di Baccalaureato in Teologia o un titolo equipollente. I candidati che, pur avendo completato il Ciclo Istituzionale di Teologia in altri atenei o in seminario, non sono in possesso di tale titolo, possono accedere al Biennio di specializzazione previo esame d’ingresso.
  3. Al termine di dieci anni dalla prima iscrizione come Studente ordinario nel Ciclo di Licenza, scade il diritto di proseguire gli studi.
  4. Si conosca, oltre alla lingua latina e italiana, una fra queste lingue: inglese, francese, spagnolo e tedesco. Per informazioni più dettagliate in merito si consulti la voce “Studiare – Lingue moderne”.
  5. Il progetto della Dissertazione di Licenza, concordato con il Moderatore, deve essere presentato in Segreteria Generale non oltre la fine di maggio del I anno accademico del Biennio. Il progetto deve contenere: il tema della Dissertazione, lo schema e la bibliografia essenziale. Esso non deve essere stato presentato presso altri Centri Accademici.
    Il Moderatore della Dissertazione di Licenza viene scelto dallo Studente tra i Professori del Corpo Docente, mentre l’Esaminatore è designato e nominato dalla Commissione Esecutiva, scelto tra i Professori della Facoltà.
    In casi particolari un Professore di altre Facoltà ecclesiastiche o civili può essere nominato dalla Commissione Esecutiva come Esaminatore.
    I Professori che hanno cessato il loro ufficio (cf. Statuti, art. 49) non possono essere Moderatori. Inoltre, i Professori Emeriti possono portare a termine l’incarico di Moderatore ricevuto prima della loro decadenza. Per i Professori Emeriti, gli incarichi di Moderatore e di Esaminatore sono subordinati all’approvazione del Gran Cancelliere, su proposta del Consiglio di Facoltà (cf. Statuti, art. 50b).
    Allo scadere dei tre anni dalla data di approvazione dello schema della Dissertazione di Licenza, si perde il diritto di proseguire nella stessa ricerca, salvo il caso che il tema della Dissertazione rimanga libero, cioè non approvato a favore di un altro studente.
    La Dissertazione di Licenza – da un minimo di 60 a un massimo di 120 pagine – firmata dal Moderatore, sarà consegnata in Segreteria Generale in 3 copie cartacee rilegate in cartoncino, più una copia in formato PDF inviata via mail, entro la data stabilita nel Calendario dell’anno accademico. Contestualmente va consegnata la Dichiarazione di originalità del testo e di conformità del PDF con il testo cartaceo, secondo il modello disponibile sul sito della Facoltà.

  6. Per la presentazione della Dissertazione di Licenza e altri lavori scritti si tengano presenti le norme generali per la redazione dei lavori scientifici (disponibili sul sito della Facoltà).
  7. Riguardo agli appelli per l’esame De Universa, è possibile iscriversi a soli tre appelli nell’arco dei tre anni successivi la conclusione del corso.
    La Commissione Esaminatrice per l’esame De Universa è costituita da due Professori che insieme procedono all’interrogazione del candidato (cf. Statuti, art. 124° modificato).
    L’esame De Universa dura un’ora. I primi dieci minuti sono dedicati all’esposizione della Dissertazione di Licenza da parte del candidato seguendo un piano scritto che egli deve consegnare ai Professori all’inizio dell’esame, dopo di che i Professori possono formulare le domande pertinenti (dieci minuti).
    Il piano scritto per la presentazione della Dissertazione di Licenza non deve superare due pagine e integrare i seguenti punti:
    a) nome e cognome dello studente, titolo e sottotitolo della dissertazione;
    b) un riassunto breve della dissertazione (10-15 righe);
    c) il piano dettagliato della presentazione orale. È bene integrare in questo piano le citazioni e i risultati principali del lavoro (formulati in modo sintetico).
    Lo Studente porta con sé tre copie di questo piano (una per la propria presentazione e due per i Professori). Il voto finale terrà conto anche di questo scritto. Nei restanti quaranta minuti dell’esame i Professori procedono ad esaminare il candidato sugli argomenti del Tesario (cf. Statuti, art. 124a).
    La lingua ufficiale dell’esame De Universa è l’italiano; a giudizio della Commissione Esaminatrice si possono utilizzare altre lingue.
  1. Il biennio si conclude con il conferimento del Diploma di Licenza o Laurea specialistica in Teologia con specializzazione in Antropologia Teologica.
    Per il suddetto diploma la nota finale viene computata nel modo seguente:
    • 1/3 per la media conseguita durante il biennio;
    • 1/3 per la Dissertazione scritta;
    • 1/3 per l’esame De Universa.

 

Orario delle lezioni 

Dal lunedì al venerdì 08.30-12.55. Alcune lezioni possono essere pomeridiane (15.30-18.50).

 

Lo Studente del Secondo Ciclo deve seguire, nei due anni di Licenza o di Laurea specialistica, le seguenti attività formative per un minimo di 120 ECTS:

 

Corsi prescritti 39 ECTS
Corsi opzionali 36 ECTS
Seminari prescritti 8 ECTS
Seminario a scelta 4 ECTS
Conferenze e giornate di studio 3 ECTS
Esame De Universa 10 ECTS
Dissertazione di Licenza 20 ECTS

 

Corsi prescritti

1. Metodi

SP1002 Metodologia del lavoro scientifico 5 ECTS

 

2. L’uomo come questione

AP1021 Questioni antropologiche del mondo odierno 5 ECTS
AP1330  Antropologia psicologica 3 ECTS

 

3. Il contributo cristiano

AP1030 “Cos’è mai l’uomo, perché di lui ti ricordi?” (Sal 8, 5). Dall’Uno all’Altro Testamento: prospettive bibliche sulla potenzialità positiva dell’uomo 5 ECTS
AP1210 L’uomo nell’antropologia dei Padri 3 ECTS
AP1050 Cristologia e antropologia 3 ECTS
AP1010 Antropologia teologica fondamentale 3 ECTS
AP1230 Antropologia teologica speciale 3 ECTS
AP1060 Filiazione e Sapienza: un’antropologia cristiana 3 ECTS
AP1270 Visione antropologica di Chiesa e sacramenti 3 ECTS
AP1040 Mysterium iniquitatis: il male come problema esistenziale, sfida antropologica e questione teologica 3 ECTS

 

Corsi opzionali 

Nel biennio vengono proposti diversi corsi opzionali. Un corso opzionale può essere sostituito dalla partecipazione a due Settimane di Spiritualità. 36 ECTS

 

Seminari prescritti

AS1000 Seminario di antropologia teologica – lettura di testi classici 4 ECTS
AS1010 Seminario di antropologia teologica – lettura di testi contemporanei 4 ECTS

 

Seminario a scelta

Ogni Studente sceglie un seminario per il biennio. 4 ECTS

 

 

Conferenze e giornate di studio

Lo Studente è tenuto a partecipare nel biennio ad altre attività didattiche offerte dalla Facoltà o da altre Istituzioni accademiche, scelte liberamente tra la Settimana di Spiritualità al Teresianum, conferenze, seminari, giornate di studio, simposi, convegni e previamente approvate. Per ottenere l’approvazione lo Studente deve presentare in Segreteria Generale la richiesta scritta con la giustificazione accompagnata dal Programma dell’evento, almeno una settimana prima. L’approvazione comporterà le indicazioni riguardanti la sintesi personale o eventualmente altro tipo di lavoro che lo Studente sarà tenuto a fare in seguito alla partecipazione all’evento (da consegnare in Segreteria Generale entro un mese dopo l’evento), nonché il valore degli ECTS attribuito all’iniziativa. In ogni caso sarà necessario presentare alla Segreteria Generale il Certificato di partecipazione. 3 ECTS

 

DISCIPLINE DEL PRIMO E DEL SECONDO ANNO

 

Corsi prescritti del Primo Anno

SP1002 Metodologia del lavoro scientifico (in comune con la specializzazione in Teologia Spirituale)
Mathieu Kacou
5 ECTS

 

Corsi prescritti del Primo Anno e del Secondo Anno

AP1030 “Cos’è mai l’uomo, perché di lui ti ricordi?” (Sal 8, 5). Dall’Uno all’Altro Testamento: prospettive bibliche sulla potenzialità positiva dell’uomo
Mathieu Kacou
5 ECTS
AP1060 Filiazione e Sapienza: un’antropologia cristiana
Ermanno Barucco
3 ECTS
AP1210 L’uomo nell’antropologia dei Padri
Pasquale Cormio
3 ECTS
AP1230 Antropologia teologica speciale
Adrian Attard
3 ECTS
AP1270 Visione antropologica di Chiesa e sacramenti
Innocent Ndimubanzi Hakizimana
3 ECTS

 

Corsi opzionali in comune con la specializzazione in Teologia Spirituale

AO2271 Antropologia islamica
Wasim Salman
3 ECTS
AO2322 Corpo ed emozioni in S. Teresa di Lisieux: per una lettura affettiva dell’esperienza spirituale e per una lettura spirituale dell’affettività
Grazia Petti
3 ECTS
AO4040 Ateismo e notte della fede. Convergenze interdisciplinari per una possibile esperienza religiosa
Robert Cheaib
3 ECTS
SO2102 L’essenza della fede cristiana alla luce del Nuovo Testamento
Bruno Moriconi
3 ECTS
SO2800 Nuove saggezze e nuove spiritualità all’alba del XXI secolo
Alessandro Olivieri Pennesi
3 ECTS
SO3513 Il Cantico spirituale di san Giovanni della Croce come percorso di vita spirituale
Emilio Martínez
3 ECTS
SO3514 Mystical Christology: contributions from Ss Teresa of Avila, John of the Cross, Teresa of Lisieux
Iain Matthew
3 ECTS
SO3881 Cinema e spiritualità. Il trascendente nello sguardo d’autore
Tiziana Di Blasio
3 ECTS
SO4811 L’arte del discernimento in Teresa d’Avila e Ignazio di Loyola
Stefania Tassotti
3 ECTS

 

 

Seminario prescritto proprio

AS1000 Seminario di antropologia teologica – lettura di testi classici
Christof Betschart
4 ECTS

 

Seminari a scelta, in comune con la specializzazione in Teologia Spirituale

AS1025 L’anima umana alla luce del Mistero di Cristo
François-Marie Léthel
4 ECTS
SS1038 Il Cristo di Velázquez di Miguel de Unamuno e il dialogo interartistico
Loretta Frattale
4 ECTS
SS1039 Lettura e discussione di testi scelti sulla spiritualità delle forme di vita cristiana
Giovanni Grosso
4 ECTS
SS1040 Negazione e svelamento: lettura psicologica di alcuni brani autobiografici di Teresa di Gesù Bambino e Teresa di Gesù
Grazia Petti
4 ECTS
SS3801 John Henry Newman e la preghiera
Alessandro Olivieri Pennesi
4 ECTS

 

L’orario pubblicato qui di seguito è soggetto a modifiche. Si prega di controllare eventuali aggiornamenti all’inizio del semestre. Le eventuali modifiche avvenute lungo l’anno accademico saranno annunciate anche sulla Home Page e sulla bacheca della Facoltà.

 

L’orario pubblicato qui di seguito è soggetto a modifiche. Si prega di controllare eventuali aggiornamenti all’inizio del semestre. Le eventuali modifiche avvenute lungo l’anno accademico saranno annunciate anche sull’Home Page e sulla bacheca della Facoltà.

 

 

Il calendario degli esami sarà pubblicato alcuni giorni prima dell’inizio di ogni sessione d’esami.

Il calendario degli esami sarà pubblicato alcuni giorni prima dell’inizio di ogni sessione d’esami.

Il calendario degli esami sarà pubblicato alcuni giorni prima dell’inizio di ogni sessione d’esami.