(Italiano) Corso su Giovanni della Croce – Accompagnamento spirituale

For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Tra il 4 e il 6 novembre 2019, organizzato dalla sezione Counseling Spirituale Competenze, si svolgerà un corso speciale sull’a accompagnamento spirituale secondo Giovanni della Croce.
Il corso, guidato dal Prof. Luis Jorge González, OCD, è destinato a tutti coloro che desiderano conoscere la via che conduce all’esperienza mistica di Dio. Utile per i formatori nei seminari, conventi, parrocchie, diocesi, e per gli accompagnatori spirituali.

GIOVANNI DELLA CROCE, il grande poeta della lingua castigliana, oltre ad essere un mistico, cioè qualcuno che ha esperimentato e gustato il Mistero, è un mistagogo. Avendo percorso il cammino verso l’unione con Dio, che inonda la persona di tenerezza infinita, ha riflettuto riguardo alla sua esperienza. E ha visto che è una strada con tre corsie: fede, speranza e carità. Per animare le persone a percorrere questo triplice cammino, s’impone lo stile empatico, centrato sulla persona, evitando i consigli.

Il programma del corso è così articolato:

Mistagogia di Giovanni della Croce

  • Dio Trino Principio e Fine della mistica
  • Persona umana: capace di fede, speranza e amore
  • Fede, speranza e amore: cammino della mistica

L’accompagnante spirituale come mistagogo

  • Mediatore tra la persona e lo Spirito Santo
  • Risorse umane e spirituali

Tappe dello sviluppo teologale

  • Principianti
  • Notte del senso
  • Proficienti
  • Notte dello spirito
  • Unione totale con Dio in Cristo

Pratica della mistagogia

  • Metodo empatico
  • L’esempio di Giovanni della Croce

ISCRIZIONI

Scaricare la scheda d’iscrizione e inviarla compilata a counseling@teresianum.net

INFORMAZIONI 

Segreteria del Counseling

Teresianum
Piazza San Pancrazio, 5/A –

00152 Roma

Tel. 06 5854 0250

«Essendo quest’anima così vicina a Dio da essere trasformata in fiamma d’amore, in cui le si comunica il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo, sarà cosa tanto incredibile affermare che assapori un riflesso di vita eterna, anche se non perfettamente, perché non lo permette la condizione di questa vita? Infatti, è tanto sublime il diletto che quella fiamma dello Spirito Santo produce in essa, che le per- mette di pregustare il sapore della vita eterna» (GIOVANNI DELLA CROCE, Fiamma d’amor viva, 1,6).

 


Desidero iscrivermi alla Newsletter del Teresianum

ACCONSENTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI - INFORMATIVA RESA AI SENSI DELL’ART. 13 DEL REGOLAMENTO (UE) N. 2016/679 DISPONIBILE QUI