Docente: Prof. DARIO TOKIĆ 

 

Giustificazione

«La Chiesa ha sempre considerato e considera le divine Scritture come la regola suprema della propria fede… nella parola di Dio poi è insita tanta efficacia e potenza da essere sostegno e vigore della Chiesa, e per i figli della Chiesa saldezza della fede, cibo dell’anima, sorgente pura e perenne della vita spirituale» (DV 21).

Obiettivi

Portare a scoprire la ricchezza delle diverse spiritualità presenti nella Bibbia quali fonti di arrichimento della spiritualità propria dello studente.

Contenuti

Dall’Antico Testamento: la spiritualità della Torah, la spiritualità profetica, la spiritualità sapienziale e la spiritualità salmica. Dal Nuovo Testamento: la spiritualità di Gesù e dei Sinottici, la spiritualità paolina e la spiritualità giovannea.

Metodo

Dodici lezioni registrate, corredate di appunti, bibliografia e documentazione scritta, relativi alla spiegazione orale.

Criteri di valutazione

Gli studenti elaboreranno, come prova scritta, un testo di 4 pagine, seguendo le indicazioni che verranno offerte a suo tempo.

Bibliografia

  • G. RAVASI, Spiritualità e Bibbia, Brescia 2018.
  • A. DE PALMAERT – J. CHABERT, Cento personaggi per comprendere la Bibbia, Bologna 2016.
  • Nuovo grande commentario biblico, Brescia 2002.
  • A. FANULI (a cura di), La spiritualità dell’Antico Testamento, Città di Castello 1989.
  • G. BARBAGLIO (a cura di), La Spiritualità del Nuovo Testamento, Bologna 1988.
  • R. FABRIS (a cura di), La spiritualità del Nuovo Testamento, Città di Castello 1985.
  • C. VAGAGGINI, Bibbia e spiritualità, Roma 1967.