Docente: Prof. Adrian ATTARD

 

Giustificazione

«Considerata l’importanza della figura della Vergine Maria nella storia della salvezza e nella vita del popolo di Dio […] sarebbe impensabile che oggi l’insegnamento della mariologia fosse trascurato: occorre pertanto dare ad esso il giusto posto nelle facoltà teologiche». Così si esprime la Congregazione per l’Educazione Cattolica nella Lettera su La Vergine Maria nella formazione intellettuale e spirituale (1988, n. 27), auspicando una «trattazione sistematica», completa e rispondente alle esigenze dei centri di cultura religiosa, in «modo che la persona della Vergine sia considerata nell’intera storia della salvezza» (n. 28) e se ne comprenda l’intrinseca relazionalità a Dio, a Cristo, alla Chiesa e all’uomo (nn. 18. 35). Se, poi, una smisurata e fastidiosa enfasi laudativa ha progressivamente allontanato Maria da una nostra riconoscibile sfera umana, la soluzione certamente consisterà nel restituire la Madre del Signore all’umanità, senza banalizzarla per adattarla alla nostra misura. Al contrario, occorre riconoscere che Maria ci precede a motivo dell’opera che Dio le ha chiesto di svolgere nella storia della salvezza. E tuttavia, proprio perché «in lei, come madre di Cristo, converge tutta l’economia salvifica» (Redemptoris Mater, n. 36), quanto è avvenuto in lei riguarda noi.

Contenuti

  1. Senso e possibilità della riflessione teologica su Maria.
  2. La testimonianza scritturistica sulla Madre di Gesù.
  3. Riflessione sistematica sui dogmi mariani attraverso i secoli.
  4. Svolta mariologica e mariana del Concilio Vaticano II.
  5. I fondamenti teologico-dogmatici della venerazione liturgica e popolare mariana.
  6. Mariologia postconciliare, una disciplina di relazione: coinvolgimento interdisciplinare, ecumenico e interreligioso.
  7. Significato della figura di Maria per l’uomo contemporaneo: la questione femminile, il fenomeno delle apparizioni/mariofanie, l’impegno storico e la vita spirituale del credente.

Obiettivo e abilità

La conoscenza indispensabile della dottrina ecclesiale sulla Madre di Gesù e l’apprezzamento del dato essenziale mariano nel contesto della nuova evangelizzazione e del dialogo tra le Chiese.

Metodo e valutazione

Lezioni frontali aperte al dialogo, integrate da letture personali su indicazione del professore. La valutazione finale si baserà sulla partecipazione al corso (10%) e l’esame orale (90%).

Bibliografia

  • Mariologia, Dizionari San Paolo, DE FIORES, S. – FERRARI SCHIEFER, V. – PERRELLA, S.M., ed., San Paolo, Cinisello Balsamo 2009.
  • Marie, L’Église et la theologie. Traité de Mariologie, DE BOISSIEU, B. – BORDEYNE, P. – MAGGIANI, S.M., ed., Desclée, Paris 2007.
  • DE FIORES, S., Maria. Nuovissimo dizionario, I-III, Bologna 2006-2008.
  • DE FIORES, S., Maria sintesi di valori. Storia culturale della mariologia, San Paolo, Cinisello Balsamo 2006;
  • DE FIORES, S., Maria madre di Gesù. Sintesi storico-salvifica, Bologna 2002.
  • HAFFNER, P., The Mystery of Mary, Gracewing-Hillenbrand Books, Leominster-Chicago 2004.
  • VALENTINI, A., Maria secondo le Sacre Scritture: Figlia di Sion e Madre del Signore, EDB Bologna 2009.