Docente: Prof. Benedict KANAKKAPPALLY

 

Giustificazione

Fare teologia oggi significa farla con la consapevolezza che esistono religioni che hanno concezioni diverse sul divino e sulle sue relazioni con l’uomo e il mondo. A partire dal Concilio Vaticano II, la Chiesa è attenta alla presenza delle altre religioni nel mondo e alle sfide che queste costituiscono e ritiene che ci sia bisogno di una oggettiva conoscenza di queste religioni.

Obiettivi

Il corso ha lo scopo di offrire allo studente una conoscenza di base su tre grandi religioni esistenti mondo – l’induismo, il buddhismo e l’islam – in modo da renderlo capace di confrontarle con il cristianesimo.

Contenuti

Breve storia di queste religioni e, nel caso del Buddismo e dell’Islam, il profilo umano e spirituale dei loro fondatori (il Buddha e il profeta Muhammad); la composizione e il contenuto delle loro scritture (i Veda, la Bhagavad Gita, il Tipiţaka, il Corano); principali dottrine e pratiche religiose seguite dai loro aderenti; l’attualità di queste religioni e dei loro insegnamenti nel mondo contemporaneo.

Metodologia

Lezioni frontali, con l’ausilio delle proiezioni power-point.

Criteri di valutazione

Esame finale orale sui contenuti delle lezioni. Dallo studente ci si attende una conoscenza globale di tutte tre le religioni in ordine alla loro storia e alle loro dottrine a pratiche.

Bibliografia

  • D. ACHARUPARAMBIL, Induismo. Religione e filosofia, Urbaniana University Press, Vatican City 1996.
  • P. HARVEY, Introduzione al buddhismo. Insegnamenti, storia e pratiche, Le Lettere, Firenze 1998.
  • P. BRANCA, Introduzione all’Islam, San Paolo, Cinisello Balsamo 1995.