Docente: Prof.  

 

Giustificazione

Lo studio dei Padri della Chiesa è indispensabile per ogni ricerca e branca teologica e per poter comprendere la stessa storia e la dottrina della Chiesa indivisa del primo millennio del Cristianesimo, perciò tale studio aiuta anche a promuovere il dialogo ecumenico tra le Chiese cristiane.

Obiettivi

La conoscenza della più antica letteratura cristiana dal I all’VIII secolo, specialmente gli autori principali di essa. La conoscenza, altresì, delle diverse fonti del pensiero paleocristiano.

Contenuti

Introduzione critica alla patrologia. Letteratura cristiana dalla fine del I secolo all’inizio del IV s.: i Padri Apostolici, gli Apologisti, letteratura cristiana del III secolo. Periodo aureo della letteratura patristica (dal Concilio di Nicea, 325, al Concilio di Calcedonia, 451). Fine della letteratura patristica.

Metodologia

Sarà applicato un metodo storico-filologico-analitico-teologico.

Criteri di valutazione

Lo studente deve possedere una conoscenza basilare della materia in questione, e questa sua conoscenza sarà valutata durante un esame in forma di elaborato.

Distribuzione del tempo di lavoro

Il corso sarà breve e condensato.

Bibliografia

  • J. QUASTEN, Patrologia, 2 voll., Casale Monferrato 1967-1969.
  • A. DI BERARDINO (ed.), Patrologia, voll. III-V, Casale Monferrato 1968-2000.
  • B. ALTANER, Patrologia, Casale Monferrato 1981.
  • G. PETERS, I Padri della Chiesa, 2 voll., Roma 1984.
  • J. LIEBART, Les Pères de l’Église, vol. I: Du I au IV siècle, Paris 1986.