Docente: Christof Betschart, OCD

 

Giustificazione

L’antropologia teologica è diventata soltanto recentemente un trattato della teologia dogmatica, integrando in un’unica disciplina i tre trattati classici sulla creazione, sul peccato originale e sulla grazia. La persona umana viene considerata in quanto creata da Dio Trinità, decaduta per scelta propria, salvata per grazia e destinata a partecipare alla comunione trinitaria.

Obiettivi

Il corso intende rendere capaci gli studenti di sviluppare una visione unificata dell’economia della creazione e della salvezza, offrendo, in particolare, gli strumenti storici di base per cogliere gli elementi antropologici sia nella Rivelazione giudeo-cristiana, sia nel dispiegamento nella storia della teologia. Si cercherà di favorire un’assimilazione del ruolo dell’antropologia all’interno della teologia (con un’attenzione particolare al collegamento tra cristologia e antropologia) e in dialogo con altre discipline teologiche.

Contenuti

Il corso propone in primo luogo un’introduzione all’antropologia teologica, come si è sviluppata a partire dal Concilio Vaticano II. In tre sezioni distinte verranno poi affrontate le tre tematiche del corso: creazione, peccato originale e grazia. Per ogni sezione saranno integrati i presupposti biblici e storici per l’elaborazione in prospettiva sistematica. Si farà attenzione a esplicitare i legami tra le tematiche per evitare una semplice giustapposizione. Sarà di aiuto, come filo rosso del percorso, l’interpretazione cristologica dell’immagine di Dio.

Metodologia

Le lezioni offriranno la possibilità agli studenti di interagire con il docente. Saranno messi a disposizione degli studenti sulla piattaforma Moodle diversi documenti: piano di studi, bibliografia (su Zotero, con testi completi), citazioni, presentazioni PowerPoint. Il corso sarà accompagnato dalla lettura di alcuni testi obbligatori e consigliati, e dallo studio personale.

Criteri di valutazione

La valutazione sarà effettuata nell’esame orale (15-20 minuti) sulla materia trattata, a fine semestre. Sarà messo a disposizione all’inizio del corso un documento con diverse tesi da preparare. Nella valutazione si terrà conto della presenza e della partecipazione degli studenti alle lezioni.

Distribuzione del tempo di lavoro

36 ore di lezione con esposizione del docente, lettura comune di testi e discussione (un terzo); il resto del tempo sarà dedicato alla lettura individuale di alcuni testi concernenti la materia e la preparazione dell’esame (due terzi).

Bibliografia

  • G. ANCONA, Antropologia teologica. Temi fondamentali, BTC 171, Queriniana, Brescia 2014.
  • F.G. BRAMBILLA, Antropologia teologica. Chi è l’uomo perché te ne curi?, Queriniana, Brescia 20093.
  • G. GRESHAKE, Libertà donata: Introduzione alla dottrina della grazia, Queriniana, Brescia 2002.
  • L. F. LADARIA, Antropologia teologica, Theologia 3, PUG, Roma 20112 (1995).
  • J. L. RUIZ DE LA PEÑA, Immagine di Dio. Antropologia teologica fondamentale, Ricerche teologiche, Borla, Roma 1992.
  • ID., El don de Dios. Antropología teológica especial, Sal Terrae, Santander 1991.