Docente: Prof. Iain MATTHEW

 

Giustificazione

L’Istituto di Spiritualità del Teresianum crede e propone che la chiave e la possibilità ultima della teologia spirituale è il Cristo Risorto.

Obiettivi

Vogliamo esplorare insieme il mistero di Cristo, vivo e presente nella Chiesa, come fonte di vita spirituale e forma della trasformazione dell’uomo.

Contenuti

Esaminiamo il significato della risurrezione di Cristo per la nostra visione di Dio e dell’uomo; la vitalità permanente dei misteri della vita terrena di Gesù; lo slancio escatologico che la risurrezione di Cristo dà alla teologia spirituale; e la fede nel Risorto in un mondo pluralistico.

Metodologia

Una serie di lezioni frontali, con esperienze interattive (in italiano o in inglese).

Criteri di valutazione

Esame finale orale.

Distribuzione del tempo di lavoro

La maggior parte delle ore a disposizione verranno utilizzate per lezioni frontali, riservando un congruo tempo ai lavori interattivi.

Bibliografia

  • Dispensa di testi scelti (da Leone Magno, Teresa di Gesù, Giovanni della Croce, John Henry Newman);
  • BENEDETTO XVI, Spe Salvi, LEV, Roma 2007;
  • BENEDETTO XVI, Gesù di Nazaret, I & II, LEV, Roma 2007, 2011;
  • H. U. VON BALTHASAR, Nella preghiera di Dio, Jaca Book, Milano 1997;
  • M. BORDONI, Christus Omnium Redemptor, LEV, Roma 2010;
  • S. CASTRO, Cristo Vida del hombre, EDE Madrid, 1991;
  • A. COZZI, Gesù Cristo tra le religioni, Cittadella, Assisi 2005;
  • E. GALLI, Il mistero del Figlio nei Suoi misteri, Casa Editrice Miscellanea Franciscana, 2015;
  • A. KELLY, The Resurrection Effect, Orbis, New York 2008;
  • L. F. LADARIA, Gesù Cristo, salvezza di tutti, EDB 2009;
  • M. MCINTOSH, Mystical theology, Blackwell, Oxford 1998;
  • C. SCHÖNBORN, L’icona di Cristo, San Paolo, Milano 1988;
  • B. SESBOÜÉ, Jésus-Christ dans la tradition de l’Église, Desclée 2000;
  • M. VANZINI, «Il Corpo Risorto di Gesù Cristo nel dibattito teologico recente», Annales Theologici 26 I 2012, p.153-220.