Docente: Prof. ERMANNO BARUCCO

 

Giustificazione

Il noto testo di Gaudium et spes 22 pone l’accento sulla correlazione tra cristologia, antropologia e morale. Il mistero di Cristo e l’adozione filiale svelano pienamente l’uomo all’uomo e gli fanno nota la sua vocazione all’agire morale di figlio di Dio. È a partire dal Figlio che i cristiani sono figli di Dio, e in questa relazione anche ai non cristiani è svelato che la grazia della loro piena umanità è delineata da alcuni tratti filiali. Questi accenti filiali troveranno un’espressione significativa in Dignitas personae 7, come punto culminante di un viaggio che ha attraversato diversi documenti magisteriali in ambito antropologico e morale.

Obiettivi

Rivalutare “l’analogia” della filiazione nel rapporto tra antropologia e morale, ma seguendo un’analogia di tipo discendente: dal divinum all’humanum, passando per il christianum.

Contenuti

  • Introduzione e scopi del seminario.  
  • Gaudium et spes 22 (1965): varie prospettive di analisi del testo e la sua ricezione.
  • Un percorso nei documenti del magistero su antropologia e morale: Donum vitae (1987); Catechismo della Chiesa Cattolica (1992); Veritatis splendor (1993); Lettera alle famiglie (1994); Evangelium vitae (1995); Dignitas personae (2008).
  • La riflessione dei teologi: filiazione e morale (A. Chapelle; R. Tremblay)
  • Il contributo “sapienziale” della Sacra Scrittura (Gv 1; Rm 8; Col 1)
  • Sintesi del percorso da Gaudium et spes 22 a Dignitas personae 7

Metodologia

Dopo una presentazione generale del percorso da parte del professore e alcune lezioni introduttive, il seminario richiede la partecipazione degli studenti sia nell’aiutare a condividere le riflessioni in gruppo sui testi dati da leggere, sia nella presentazione di un breve elaborato scritto personale su un tema del percorso.

Criteri di valutazione

La valutazione terrà conto della partecipazione attiva nel seminario (lettura personale, ascolto delle lezioni e dibattito in gruppo), della preparazione di un elaborato scritto e della sua presentazione in classe da parte dello studente.

Distribuzione del tempo di lavoro

Il lavoro degli studenti peserà per il 25% sulla lettura dei testi e sulla partecipazione alle discussioni in gruppo, per il 25% sull’ascolto delle lezioni, per il 25% sul lavoro scritto (7-8 pagine su un tema del seminario), per il 25% sulla presentazione orale del lavoro scritto.

Bibliografia

  • I testi da leggere saranno messi a disposizione degli studenti.
  • E. BARUCCO, Analogia filii. Filiazione e bioetica da Gaudium et spes a Dignitas personae, Effatà, Cantalupa (TO) 2017.
  • A.-M. JERUMANIS, In Cristo, con Cristo, per Cristo. Manuale di teologia morale fondamentale. Approccio storico-sistematico, (coll. Mistero e Pensiero, 4) Camilliane, Torino 2013.
  • G. BORGONOVO – A. CHAPELLE – J.-M. HENNAUX, La vie dans l’Esprit. Essai de théologie morale générale, Parole et Silence, Paris 2010.
  • R. TREMBLAY – S. ZAMBONI (eds), Figli nel Figlio. Una teologia morale fondamentale, EDB, Bologna 2008; 20162.