Docente: Prof. Giuseppe Crea

 

Giustificazione

Il corso intente presentare la base umana sulla quale si sviluppa il cammino di discernimento della persona che deve fare scelte di vita di speciale consacrazione e/o di ministero sacerdotale. Oggi c’è un grande bisogno di attenzione al discernimento inteso come processo di crescita e orientamento ai valori, lungo il percorso formativo. Si tratta di un discernimento che «non esclude nessuno, ma che integra anche quelli che sono un po’ strani, le persone difficili e complicate, quelli che chiedono attenzione, quelli che sono diversi, chi è molto colpito dalla vita, chi ha altri interessi» (Gaudete et exsultate, n. 89).

Obiettivi

Si presterà attenzione alle nuove sensibilità che caratterizzano i giovani e meno giovani che bussano alle case di formazione, tra nuove risorse e rischi di fragilità psichiche.

Osservando in particolare come il cammino di crescita comporti degli aspetti decisionali che segnano le diverse tappe evolutive, il discernimento è un metodo di vita inteso a dare risposte di senso al percorso di accompagnamento formativo.

Contenuti

Il discernimento secondo alcuni documenti recenti del magistero. Alcune componenti di una visione continuativa del processo di discernimento della persona. Processi di crescita psicologica e sviluppo vocazionale nella vita consacrata. Le tappe di discernimento nel cammino di crescita maturativa a livello psico-spirituale. L’autotrascendenza come dimensione fondamentale del discernimento, che integra psichismo e scelta vocazionale. Dinamiche interpersonali e discernimento vocazionale. Aspetti applicativi del processo di discernimento: osservazione delle dinamiche interpersonali. Alcuni casi esplicativi del processo di discernimento.

Metodologia

Il corso seguirà la metodologia magistrale con lo svolgersi delle lezioni tenute dal Docente, con la possibilità per gli studenti di interagire con domande e contributi durante le lezioni stesse. Si prevedono momenti di riflessione in gruppo.

Criteri di valutazione

Un esame orale su temi scelti dal Docente. Nella valutazione si terrà conto della partecipazione attiva durante le lezioni.

Distribuzione del tempo di lavoro

Delle ore a disposizione: 3/4 saranno utilizzate per lezioni frontali e 1/4 per il confronto in gruppo.

Bibliografia

  • G. CREA, Gli altri e la formazione di sé, Dehoniane, Bologna, 2005.
  • G. CREA – G.F. POLI, Consacrazione e formazione permanente, Rogate, Roma, 2012.
  • C. SERRAO, Il discernimento della vocazione religiosa. Formare per trasformare, Edizioni OCD, 2006.
  • N. MEGUERDITCHAIN, Psicologia e discernimento spirituale, San Paolo Edizioni, 2000.
  • B. GOYA, Psicologia e vita consacrata. San Paolo, 2008.