Docente: Prof.ssa Stefania TASSOTTI

 

Obiettivi

Esaminare la figura del counselor evidenziando le caratteristiche professionali e le differenze con professioni affini. Esplicitare le caratteristiche del counseling spirituale.

Contenuti

Durante lo svolgersi del corso saranno esaminati i fondamenti dell’abilità di counseling, ponendo attenzione su: comunicazione, competenze di un counselor, saper fare e saper essere con se stesso e con l’altro. Approccio centrato sulla persona, ascolto attivo. Primo colloquio e gestione dei colloqui di counseling, come deve essere strutturato un primo colloquio e come si può sviluppare un percorso di counseling. Distinzione tra psicoterapia e relazione di counseling, importanza di una distinzione chiara tra queste due discipline anche perché lavorano su due ambiti ben definiti ma che rischiano di essere confusi.

Metodologia

La metodologia adottata prevede forme di coinvolgimento attivo dei partecipanti ai corsi. Si prevedono momenti di lezioni magistrali, alternati ad attività di gruppo e condivisione di esperienze.

Criteri di valutazione

Un esame orale su temi scelti dal professore. Nella valutazione si terrà conto della partecipazione attiva alle lezioni e alle attività di gruppo.

Distribuzione del tempo di lavoro

Si alterneranno, nelle stesse lezioni, momenti di lezioni magistrali con esercitazioni pratiche.

Bibliografia

  • M. DANON, Counseling. L’arte di aiutare ad aiutarsi, Red, Como 2000.
  • A. DI FABIO, Counseling. Dalla teoria all’applicazione, Giunti Gruppo Editoriale, Firenze 1999.