Docente: Prof. Docente: Prof. DARIO TOKIĆ

 

Giustificazione

«È un peccato vedere molte persone… fermarsi ai gradini più bassi del rapporto con Dio, perché non vogliono o non sanno o non vengono guidate e educate a distaccarsi da questo stadio iniziale». (S. Giovanni della Croce, Salita, Prologo, 3). Invogliare, far conoscere, guidare ed educare l’uomo alla comunione piena con Dio sono i compiti dell’accompagnamento spirituale secondo lo Spirito di Gesù. Egli è venuto, infatti, perché l’uomo avesse la vita in abbondanza (cf. Gv 10,10), e per questo ha promesso il suo Spirito al fine di introdurre l’uomo in tutta la verità (cf. Gv 14,26; 16,12), non solo per il proprio beneficio, ma anche per quello altrui (At 2,4ss). È lo stesso Spirito che realizza l’uomo perfetto (Ef 2,22; 4,13), rendendoci uniti e simili a Gesù (Rm 8,14-17) anche a livello esistenziale.

 Obiettivi

  • Strutturare l’esperienza dell’accompagnamento spirituale secondo la Parola di Dio, sia a livello generale, che a livello pratico.
  • Conoscere e valutare diversi approcci della direzione e dell’accompagnamento spirituale delle tradizioni cristiane con un’attenzione particolare ai Santi dottori carmelitani
  • Elaborare dei materiali utilizzabili per un’attività pratica dell’accompagnamento.

Contenuti

A mo’ di introduzione saranno trattate illusioni e delusioni dell’accompagnamento spirituale. Poi, sarà proposta una struttura dell’accompagnamento basata su Mc 3,13-15. Elaborazione dei testi scelti dei Santi dottori carmelitani, in particolare, di Santa Teresa di Gesù Bambino, e di diversi altri autori cristiani, nella ricerca di indicazioni utili per l’accompagnamento alla vita secondo lo Spirito di Gesù.

Metodologia

Dopo l’introduzione, delle due ore del laboratorio, la prima sarà dedicata al lavoro dei gruppi, e la seconda alle relazioni e alla discussione. Nel contempo, sarà svolto il lavoro personale in forma di elaborato sui diversi modelli dell’accompagnamento, i quali saranno presentati e discussi in aula verso la fine del laboratorio.

Criteri di valutazione

Partecipazione al laboratorio; elaborato personale: presentazione generale del modello dell’accompagnamento; valutazione strutturata dei dieci suggerimenti scelti e la proposta di rispettive dieci schede didattiche.

Distribuzione del tempo di lavoro

Delle 100 ore minime di impegno previste per 4 ECTS: attività accademiche in aula 25%; lavoro personale di studio e preparazione dell’elaborato 75%.

Bibliografia

  • Nuovo Testamento
  • Opere complete di S. Teresa di Gesù Bambino