Docente: Prof. IGNATIOUS KUNNUMPURATHU PAUL  

 

Giustificazione

Il versante della formazione teologica è inestricabilmente intrecciato con la lettura della Bibbia nelle lingue originali nelle quali fu composta.

Obiettivi

Una certa conoscenza e la capacità di leggere ed analizzare le parole e i brani del Nuovo Testamento.  La fase iniziale dell’analisi grammaticale e della traduzione reciproca, tra Greco e lingue moderne, dei versetti meno complicati. Acquisizione di un vocabolario di base.

Contenuti

L’introduzione generale alla koinè del Greco. Alfabeto e Pronuncia. Riconoscimento delle Forme Nominali (3 Declinazioni) e le Forme Verbali (2 Coniugazioni). Verbi: Presente (Attivo e Medio-Passivo), Imperfetto (Attivo e Medio-Passivo), Perfetto (Attivo e Medio-Passivo), nel Modo Indicativo. Verbi Deponenti. Nomi, Aggettivi e Pronomi, Articoli. Lettura ad alta voce dei testi. Acquisizione di un vocabolario fondamentale.

Metodologia

Lezioni frontali, compiti quotidiani e test di classe.  

Criteri di valutazione

Esame scritto semestrale sui testi trattati in classe.

Bibliografia

  • PEREIRA, M. B., Greco Essenziale: Per leggere, capire e avviarsi allo Studio del Nuovo Testamento in Greco, Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Roma 2008.
  • CORSANI, B., Guida allo Studio del Greco del Nuovo Testamento, Società Biblica Britannica e Forestiera, Roma 2007.
  • NESTLE, E. & E. – ALAND, B. & K. – KARAVIDOPOULOS, J. – MARTINI, C.M. – METZGER, B.M. (eds.), Novum Testamentum Graece, Stuttgart27 1993.